Cerca

Milioni di libri – Recensioni

Tu leggi, leggi ogni volta che puoi, ti salverà!

Mese

aprile 2016

Và dove ti porta il cuore- Susanna Tamaro

Trovare scappatoie quando non si vuole guardare dentro se stessi è la cosa più facile al mondo. Una colpa esterna esiste sempre, è necessario avere molto coraggio per accettare che la colpa – o meglio la responsabilità – appartiene a noi soltanto.

Titolo: Va’ dove ti porta il cuore
Autore: Susanna Tamaro
Editore: Rizzoli
Pagine: 196
Data di uscita: 1995
Prezzo: 8,90 €
T r a m a  &  R e c e n s i o n e
Susanna ci racconta il conflittuale rapporto di una nonna con la nipote e tiene un diario che periodicamente aggiorna cercando di far chiarezza con lei e con se stessa. E’ un connubio di segreti e confidenze. Le racconta della sua infanzia, del rapporto, anch’esso burrascoso, con i suoi genitori che troppo presto le tapparono le ali. Il suo era un animo forte, non si accontentava mai, trovò quello che pensava sarebbe stato l’amore della sua vita a fatica e si rese conto presto di aver commesso un errore sprofondando in una vita che non le apparteneva, una vita priva di stimoli accanto ad un uomo che non ama e che la trascura. Ma incontrerà un uomo da cui si sentirà completamente trasportata e inizierà una relazione clandestina da cui nacque sua figlia Ilaria. La morte dell’amante però la fece sprofondare e incominciò a trascurare la figlia ed essere indifferente di fronte ai suoi doveri di madre. Qui comincia il loro rapporto conflittuale destinato a durare nel tempo. Dopo una violenta lite tra madre e figlia, in cui Olga racconta la verità su suo padre, la ragazza ha un incidente di auto e muore lasciando una figlia ancora piccola che verrà affidata alla nonna Olga. Tra Olga e la piccola c’era un rapporto molto sereno finchè, nel periodo adolescenziale la ragazza diventa impertinente e arrogante, sente il peso delle bugie raccontatele da bambina riguardo alla scomparsa della madre e del padre.

In questo diario scritto a cuore aperto ho immaginato la tenerezza di una nonna anziana che prende carta e penna per scrivere alla nipote lontana cercando in qualche modo di farle capire i suoi comportamenti, i motivi che l’hanno spinta a mentirle o semplicemente per raccontarle la sua storia travagliata. Sono lettere che trasudano consigli, paure, sensi di colpa, emozioni represse e poi esplose improvvisamente, dolcezza e sincerità. La scrittura è molto essenziale, scorrevole e arricchita da tante metafore.Avevo intenzione di leggerlo da molto tempo e sono contenta di averlo fatto 🙂

Il processo della sua crescita somiglia un po’ a quello delle perle, più grande e profonda è la ferita, più forte è la corazza che si sviluppa intorno. Poi però con il passare del tempo, come un vestito portato troppo a lungo, nei punti di maggiore uso comincia a logorarsi, fa vedere la trama, ad un tratto per un movimento brusco si strappa. In principio non ti accorgi di niente, sei convinta che la corazza ti avvolga ancora interamente, finché un giorno, all’improvviso, davanti ad una cosa stupida senza sapere perché ti ritrovi a piangere come un bambino. 

 

 

Annunci

Alfredo – Valentina D’Urbano

E io non la sopportavo, ma quando non c’era mi succedeva una cosa strana, trovavo sempre un motivo per cercarla.
Titolo : Alfredo
Autore : Valentina D’Urbano
Editore: TEA
Anno di pubblicazione : 2015
Genere : racconto
Prezzo: € 10,00
T r a m a  &  R e c e n s i o n e
Alla Fortezza tutti li chiamano i gemelli. La loro storia, struggente e tragica, diventerà quasi una leggenda nel quartiere. Ma a narrarla finora è stata soltanto Bea, la metà più forte dei gemelli, la ragazza cui bastava sentire l’odore di Alfredo sulla maglietta verde per sapere che lui ci sarebbe sempre stato. La giovane donna che ha lottato fino alla fine per sentire il rumore, inconfondibile, dei suoi passi. Questa invece è la storia della metà più debole dei gemelli e a raccontare l’arrivo alla Fortezza è Alfredo, in prima persona, con la sua voce, le sue fragilità, i suoi piccoli e grandi sogni così difficili da realizzare e così facili da infrangere. Fino all’incontro che gli cambierà la vita: quello con Beatrice.
“Alfredo” può essere considerato un racconto che per certi versi illumina alcuni punti che Valentina ha lasciato sottintendere in “Il rumore dei tuoi passi”. Il legame viscerale di Alfredo e Bea era già evidente ma adesso possiamo leggere nero su bianco i suoi pensieri, le sue paure e l’amore che li lega. Emerge il peso delle parole non dette o dette troppo tardi, dei gesti mancati di due giovani ragazzi che se solo fossero riusciti a comunicare davvero avrebbero potuto vivere una storia d’amore vera e limpida. Qui troviamo un Alfredo fragile, incapace di affrontare la vita con i suoi drammi, un Alfredo che si arrende, che non vuole essere salvato.
Se non avete letto “Il rumore dei tuoi passi” vi consiglio di farlo 🙂 per poi abbandonarvi a questa sorta di diario che narra la breve vita di Alfredo che mette a nudo le sue emozioni come non aveva mai fatto.

Giglio bianco – Note di dolore

Titolo : Giglio bianco- Note di dolore

Autore : Simona Bagnato

Genere : romanzo rosa

Anno di pubblicazione : 2016

Potete leggerlo gratuitamente qui di seguito : https://www.wattpad.com

Il primo libro di Simona “Giglio bianco” mi aveva lasciata col fiato sospeso, ricordo esattamente la sera in cui lo stavo leggendo, ad un tratto il libro si interruppe sul più bello ed istintivamente mandai un messaggio su direct a Simona. C’erano diverse cose in sospeso tra Luke e Lavinia e io avevo cercato di immaginare come si sarebbe evoluta la loro tormentata storia d’amore, finchè Simona mi diede la possibilità, una volta finito di scrivere il seguito, di poter leggere sul mio kindle  la storia per intero avendo delle difficoltà oggettive a leggere su wattpad. Anche in questa seconda parte non mancheranno le difficoltà per i due giovani innamorati, Lavinia scoprirà delle verità che la sconvolgeranno, potrà conoscere meglio la mamma che l’ha lasciata troppo presto, prima che lei potesse godere del suo calore, scoprirà un padre che l’ha sempre amata e che sarà pronto a recuperare il tempo perduto, la sosterrà nel rapporto con Luke perchè è in questo ragazzo così follemente innamorato ed impulsivo che lui si riconosce. Sembra che la storia  d’amore con quella che fu la donna della sua vita sia destinata a reiterarsi, ad incarnarsi nella vita della figlia, ostacoli compresi. Luke e Lavinia rischiano di perdersi nuovamente ma il loro legame è così viscerale che lui sarà disposto a fare qualsiasi cosa renderla felice, persino salvarle la vita! Simona ci fa sognare ancora una volta, e con più intensità, un amore che supera le incomprensioni, che guarisce le ferite del passato, che non si fa dimenticare.

E sapete una cosa? Non importa se non si tratta della vita reale, ognuno di noi ha bisogno di credere di poter trovare un amore così grande!

Non posso svelarvi troppo, mi piacerebbe avervi suscitato anche solo un pizzico di curiosità 🙂 Vi lascio il link della recensione del primo libro: https://milionidilibri.wordpress.com/2016/03/08/giglio-bianco-simona-bagnato/

A presto!

Martina

Io prima di te – Jojo Moyes

Non ti sto dicendo di buttarti da un grattacielo o di nuotare con le balene 
o cose di questo genere, ma di sfidare la vita.”

 

Titolo: Io prima di te

Autore : Jojo Moyes

Casa editrice : Mondadori

Genere : romanzo

Anno di pubblicazione : 2013

Pagine : 390

Prezzo : 14.90

T r a m a  &  R e c e n s i o n e

I protagonisti di questa intensa storia d’amore sono Louisa Clark e Will Traynor. Lei è una giovane donna di 26 anni, tranquilla e riservata, un pò bizzarra con il suo modo di esprimersi e di indossare abiti multicolor, ha paura di correre dei rischi perchè stare dentro il suo mondo ovattato la fa sentire al sicuro. Will invece è un imprenditore di 35 anni che a causa di un brutto incidente si ritrova a dover continuare la sua vita in una sedia a rotelle, è tetraplegico ed ha continuamente bisogno di un’assistenza medica. Louisa perderà il suo lavoro storico e si ritroverà a mettersi alla ricerca di un nuovo impiego per cercare di aiutare la famiglia che non naviga in buone acque. Così la sua strada si incrocia con quella di Will che dal canto suo ha bisogno di una persona che gli faccia compagnia, che passi con lui le giornate nel modo più sereno possibile, che possa fargli tornare la voglia di vivere persa dopo l’incidente. Per lui è parecchio difficile accettare la sua nuova vita da disabile, poichè era un uomo sportivo, amava viaggiare, corteggiare le donne, amava la vita. Era un uomo affascinante e lo è ancora. Louisa farà l’impossibile per aiutarlo, avrà sei mesi di tempo, per lei diventerà una missione cercare di fargli capire che la vita può ancora riservargli nuove opportunità. Cosa deciderà di fare Will? Adattarsi o rinunciare alla vita? Non posso svelarvi il finale, ma posso dirvi con certezza che supera ogni aspettativa.. e che avrete bisogno di un fazzoletto!

Io credo che questa sia più di una storia d’amore. Credo che venga trattato un tema delicatissimo ma con molto tatto, con neutralità si affronta un argomento che avrebbe pochi pro e parecchi contro. Da un lato c’è Will che non ha più voglia di vivere di ricordi, di essere un peso per tutti, di rinunciare al mondo pur abitandolo, un uomo come lui e con il bagaglio delle sue esperienze non può accettarlo. Dall’altro abbiamo la sua famiglia e Louisa che hanno bisogno di lui, che cercano di fargli vedere il lato positivo di ogni cosa, forse egoisticamente. E’ un romanzo struggente e ricco di riflessioni.

Mi piace pensare che l’amore non ha limiti nè ostacoli pur riconoscendo che questo è solo un libro e che nella realtà trovare una Clark così agguerrita e innamorata in una situazione del genere sarebbe un’eccezione, una rarità! Credo anche che una copertina come quella, seppur carina non renda giustizia alla storia di per sè…

Ne approfitto per ricordarvi che il 3 maggio 2016 uscirà in Italia il seguito “Dopo di te” e che a giugno avremo la possibilità di vedere l’adattamento cinematografico di “Io prima di te” nelle sale. Il seguito e il film saranno all’altezza delle mie aspettative? Lo spero proprio anche se sono un pò scettica.

Vi auguro una buona serata!

Martina

 

53102

 

 

 

 

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑