Cerca

Milioni di libri – Recensioni

Tu leggi, leggi ogni volta che puoi, ti salverà!

Mese

febbraio 2017

La scuola è libertà – Maria Montessori

Vittorino Andreoli ci invita a leggere le pagine profonde e moderne di una raccolta che ci apre le porte a una scuola diversa da quella a cui siamo abituati, e che si fonda sulla libertà di ogni bambino di crescere in sintonia con le sue inclinazioni. È la scuola basata sull’amore, che rifiuta l’imposizione di ogni modello predeterminato, in grado di gettare semi che aiutino i più piccoli a sviluppare la propria autonomia e le proprie peculiari potenzialità. È la scuola di Maria Montessori, capace contemporaneamente di educare e divertire, e che permette ai bambini di crescere come le persone che sono, e che desiderano essere.

Dopo cinque anni di Liceo psico-pedagogico e altri cinque di Scienze della formazione prendo consapevolezza ( una consapevolezza maggiore) che, purtroppo, si dà pochissimo spazio allo studio degli scritti che rappresentano dei classici del pensiero pedagogico. Mi rendo conto che ci vengono propinati solo degli stralci di quest’ultimi per focalizzare l’attenzione su altro, che, spesso è meno arricchente ai fini di una vera conoscenza e specializzazione. Questo libro racchiude il pensiero della Montessori riguardo la mente del bambino, l’educazione come aiuto alla vita e come processo naturale . Si sofferma molto sulla capacità del maestro di osservare piu che riprendere il bambino di continuo, intervenire solo per mettere a disposizione tutto ciò che gli serve per imparare da sè e compiere delle attività. Nella sua Casa dei bambini ogni cosa è a misura di bambino, tutto disposto in modo tale che possa essere facilmente raggiungibile e manipolabile senza l’inttervento disturbante dell’adulto che, quindi, deve spogliarsi della convinzione che sia lui a forgiare il bambino e rivestirsi di umilità. Non deve pensare di potersi sostituire a lui ma solo guidarlo a rendersi indipendente. La Montessori inoltre è contraria all’apprendimento mnemonico, da importanza alla fantasia e all’immaginazione, al silenzio e all’educazione alla pazienza. Sarebbe bello se il metodo montessoriano fondato sulle esperienze e sulle attività pratiche potesse investire la scuola in toto poichè è l’ambiente che lo circonda che lo aiuta a crescere, a migliorarsi, a capire cosa è giusto e cosa non va fatto, anche sbagliando. L’autocorrezione è fondamentale! Le nozioni rigide e schematiche vengono rimosse facilmente, un insegnamento attraente, invece, risveglia la curiosità di imparare.

Non voglio dilungarmi oltre per non esaurire la vostra curiosità. E’ un libro che, insieme agli altri scritti montessoriani,  dovrebbe essere letto da genitori, insegnanti e da chi si occupa dell’istruzione nel nostro paese.

Consigliatissimo! ❤

Annunci

Il manuale del rapporto di coppia – Annabelle Lee

“Non è nello stare appiccicati che si crea l’insieme”

Tempi duri per i romantici: le coppie sempre più spesso scoppiano, anche quelle che sembrano perfette (ahimè, vedi Brad e Angelina)! In un mondo frenetico che cambia sempre più velocemente, tra mille impegni e distrazioni, tra Facebook e Tinder, le relazioni di coppia durature sono destinate a diventare roba da altri tempi? Ma no: l’amore, quello vero, è troppo bello e importante per rinunciarvi. Bisogna però non commettere errori: evitare di idealizzare il partner, concretizzare le proprie aspettative, risolvere i problemi e consolidare il rapporto. Sembra difficile? È per questo che abbiamo un manuale! Annabelle Lee con il “Manuale del rapporto di coppia” propone le soluzioni e i segreti per costruire la vostra storia d’amore ideale e mantenerla stabile e vivace nel tempo! Una guida per tutti, con tutto quello che c’è da sapere per salvaguardare il proprio rapporto d’amore.


Donne! Non troverete il trucco per scovare il principe azzurro superstite né tantomeno il segreto della perfezione. È un breve manuale che vi farà riflettere su ciò che fate e che, spesso, non andrebbe fatto. Vi ritroverete d’accordo in alcuni punti ma in altri no. Vi aiuterà a comprendere che molti atteggiamenti possessivi limitano la libertà dell’altro, che quando si fugge dai problemi questi diventano col tempo insormontabili, che l’abitudine fa spegnere l’amore, che la fiducia é condizione sine qua non per un rapporto maturo, che ci vuole costanza e impegno per vivere insieme, che stare insieme non significa amare e fare le stesse cose ma condividerle con l’altro. Pochi e semplici principi basilari, niente di nuovo, ma verità che fanno riflettere sulle nostre esperienze passate e relazioni attuali. A volte diamo tutto per scontato, soffermarsi a pensare non nuoce però.
Vi consiglio questo manuale leggero ma utile perché arricchito anche di esempi pratici!
Potrebbe aprirvi gli occhi..
Potreste scoprire che la vostra relazione non è poi così matura come pensate…

 

La ragazza che cuciva lettere d’amore- Liz Trenow

Londra, 1910. Sembra una favola, l’amore nato tra Maria, che lavora come ricamatrice a Buckingham Palace, e David, il futuro principe di Galles. Una favola in cui un bacio è più forte di qualsiasi convenzione sociale, in cui una carezza è più importante dell’abisso che separa un umile ragazza del popolo e un membro della famiglia reale. Una favola troppo bella perché possa durare. E infatti Maria si ritrova ben presto sola, lungo una strada lastricata di dolore e di rimpianti… Londra, oggi. La vita di Caroline non ha proprio nulla della favola: improvvisamente disoccupata, tristemente single, la giovane donna ha un disperato bisogno di qualcosa che le dia un po’ di speranza. E, un giorno, mentre sta riordinando le cianfrusaglie di famiglia, trova in un vecchio baule una straordinaria trapunta, composta da stoffe diverse e da motivi tanto raffinati quanto insoliti. In breve, Caroline scopre che quella trapunta risale all’inizio del XX secolo e che è stata cucita nella Sartoria Reale. Ma soprattutto che, nei suoi ricami, si nasconde un messaggio toccante e misterioso: «In questa trapunta ho cucito il mio amore. Anche se te ne sei andato, io devo continuare a vivere, e questa mi terrà vicino a te…» Intrecciando i fili del passato e del presente, Liz Trenow crea un tessuto di emozioni indimenticabili, rivelandoci come, nella vita di ogni donna, ci siano segreti che soltanto altre donne possono capire, cogliendone tutte quelle sfumature che la rendono unica.

Trovo il titolo del romanzo un po’ ingannevole in quanto non è così romantico come si pensi. Non che mi sia dispiaciuto eh! Le storie troppo smielate non fanno per me! Sono due vite che si intrecciano, diverse ma legate. Maria è una donna fragile e forte allo stesso tempo, ha vissuto le sue emozioni adolescenziali di pancia e ha sofferto troppo crescendo. Caroline è una donna spenta e un po’ disillusa, si troverà a tirare le somme alla soglia dei 40 anni. Devo dire che questo libro mi é piaciuto molto perché la trama a mio parere é originalissima, i dettagli (che come avrete capito adoro quando pertinenti) mi hanno fatto entrare nel mondo di Maria, fatto di stoffe, piccoli entusiasmi e grandi dolori. Si alternano momenti di tenerezza a momenti tristi e nostalgici.

Davvero una lettura piacevolissima! E poi non trovate che la copertina sia bellissima? 😍

Martina

 

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑