Uomini che restano – Sara Rattaro

È difficile scrostare la superficie della nostra vita per arrivare a guardarci dentro.

Ultimamente, so bene, vi ho parlato tantissimo dei libri di Sara perchè è stato amore a prima lettura e adesso mi manca da acquistare soltanto “Niente è come te”. Questo è accaduto perchè leggo per me e recensisco per dire la mia ed aiutare i lettori nella loro scelta, non vado necessariamente alla ricerca delle ultime uscite.

Sara Rattaro ha la capacità di farti viaggiare dentro le tue emozioni e, non importa se il tema trattato ti tocchi da vicino o meno, riesci sempre ad essere empatica, ad amare e soffrire con i personaggi, immagini la loro vita o addirittura potresti sentirti un amico dei protagonisti.

Questa è la storia di due donne, Fosca e Valeria,  che, senza conoscere l’una il vissuto dell’altra, si “riconoscono” sul tetto di un palazzo in cui si sono rifugiate per mettere in stand-by problemi e pensieri. In poco tempo si crea una connessione emotiva e mentale perchè riescono, nell’ardua impresa, ad uscire dai loro panni ed indossare quelli dell’altra. Non è affatto semplice dal momento che siamo sempre troppo presi dai nostri problemi, siamo sempre e solo noi al centro di tutto e pensiamo che nessuno possa capirci o che possa avere anche dei fardelli più pesanti dei nostri pur non lamentandosi continuamente. Eppure sono fardelli che ci cambiano e che ci segnano nel nostro percorso di vita. Fosca sarà costretta ad accettare i dieci lunghi anni di menzogne che le ha raccontato il marito e che lui ha raccontato a sè stesso per timore di guardarsi dentro. Valeria affronterà una malattia senza l’appoggio del marito che, aveva giurato davanti a Dio, di sostenerla nella buona e nella cattiva sorte. Entrambe si trovano faccia a faccia con una fine, un addio che non è fine a sè stesso. Non è morte di nulla ma occasione per ricominciare da sè, per amarsi davvero. E’ l’imprevedibilità e l’imperfezione della vita che la rende tale perchè mai nulla rimane uguale nel tempo. Anche stavolta, Sara, ci parla di vita vera e per questo trova la chiave per entrare nel cuore del lettore. Sono le cose che non ci aspettiamo che alla fine accadono e che ci cambiano. Il focus del romanzo è la riconquista di sè e la speranza, il dovere di accettarsi e di comprendere che non tutti se ne vanno anche se restare non è da tutti! Con gli occhi lucidi ho portato avanti questa lettura intensa ed emozionante perchè, alla fine, c’è sempre chi ti sceglie facendosi carico di tutto, del bello e del brutto.

A presto,

Martina

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...