Vorrei che l’amore avesse i tuoi occhi – Diego Galdino

Perché da me non potrai avere sempre tutto, ma è certo che il mio cuore non smetterà mai di darti tanto…

Abbarbicata com’è all’antica cinta muraria della Rocca, la casa dei Ferretti è l’invidia di tutti gli abitanti di Cetona, uno splendido borgo immerso nella tranquilla campagna senese. Dalle sue finestre si può ammirare l’intero paese disteso ai suoi piedi, con le case bianchissime e i tetti marroni, la vallata e l’imponente sagoma del Monte Cetona, che sembra così vicina da poter sfiorare la sua vetta con un dito. Sofia e la sua famiglia vivono lì da sempre. Ma, a un passo dall’estate, la bucolica quiete di quelle mura è bruscamente interrotta dall’arrivo di un ospite speciale. Un famoso pittore australiano, Tyron Lane, che ha scelto quelle incantevoli colline come soggetto per i propri quadri.

La penna di Diego è sempre lineare, elegante e toccante. Si possono quasi sentire i profumi ed i colori che avvolgono e fanno da cornice alla storia di Sofia e Tyron. Due caratteri molto diversi e con un bagaglio personale altrettanto diverso, all’inizio, non riescono ad andare d’accordo, un pò per la tenebrosità ed il tormento propri degli artisti, un pò per un passato difficile.  La loro personalità è tratteggiata nel dettaglio in una storia scorrevole e mai banale, così come i paesaggi, dipinti meravigliosamente. E’ il suo secondo romanzo di fila che leggo ed ha solo confermato le belle sensazioni che le sue storie sanno lasciarmi, di quelle che ti accompagnano durante la giornata, che ti spingono a leggere negli spazietti liberi che hai, che ti fanno venir voglia di arrivare alla fine ma solo per scoprirla. Una nota particolare al personaggio di Sofia, donna tenace che non smette di lottare per ciò che ama ed in cui crede, testimonianza del coraggio delle donne che sanno accompagnare, riparare un cuore, pensare per due.

 

E’ un libro romantico, per le sognatrici e per chi vuole trascorrere dei momenti di tenerezza che fanno bene al cuore. Ringrazio ancora tantissimo Simona e Diego per avermi donato anche questo storia, dolce ed intensa.

Martina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...